FANDOM


Distrow
Benvenuti nel 46mo numero di DistroWatch Weekly!

Il progetto Fedora ha scalato ancora una volta la vetta della usabilità desktop, specialmente nel settore del supporto hardware, ma cosa ne pensano gli utenti? Nella sezione delle news, openSUSE annuncia la creazione di openSUSE Board, Mandriva continua la caccia all'accordo sui PC Classmate nigeriani, Fedora svela le dotazioni per la versione 9 e LinuxTitans.com intervista il creatore di paldo GNU/Linux Jürg Billeter. [...]. Buona lettura!

FedoraModifica

Minifedora
Il consenso dei recensori (per la nuova release Fedora 8, ndt) sembra indicare che si tratti di una distribuzione eccellente, ottima specialmente sul fronte del supporto hardware, ma i molti piccoli miglioramenti al package manager, il nuovo server audio e l'artwork aggiornato hanno tutti contribuito al giudizio positivo generale. L'unica vera critica a Fedora è la solita omissione del software non libero e dei codecs irrinunciabili, ma con la comunità Livna.org che ha lavorato incessantemente per fornirvi tutte queste prelibatezze per il giorno del rilascio, queste ripetute inadeguatezze di Fedora sono facilemente eliminabili. Sebbene Fedora 8 non sia probabilmente in grado di detronizzare Ubuntu dalla sua attuale posizione di distro Linux più popolare, quegli utenti che stanno cercando una soluzione alternativa da impiegare sul proprio desktop o coloro che hanno trovato l'ultima Ubuntu mancante di qualit&agrave, farebbero meglio a valutare l'ultima distribuzione comunitaria di Red Hat.

Con Fedora 8 appena rilasciata, l'attenzione degli sviluppatori può ora rivolgersi alla finalizzazione dell'elenco delle dotazioni per Fedora 9, programmata per il rilascio il primo maggio 2008. Il primo abbozzo delle dotazioni proposte è ora disponibile per la vostra visione; comprende numerosi interessanti articoli, come il nuovo GNOME display manager, KDE 4, una alternativa grafica al frontend della gestione dei pacchetti chiamata PackageKit, supporto RandR, miglioramenti a Bluetooth, supporto per pacchetti delta binari durante l'aggiornamento software, introduzione di TeXLive ed inoltre una interfaccia basata sul web per la generazione di distribuzioni personalizzate di Fedora e di live CD. Suona come una release veramente ambiziosa, ma è sempre un piacere vedere che gli sviluppatori hanno quello spirito innovativo che Fedora ha acquisito nel recente passato.

openSUSEModifica

Minisuse
Il progetto openSUSE ha annunciato due importanti cambiamenti infrastrutturali sul come la propria distribuzione debba essere sviluppata - il Guiding Principles ed il openSUSE Board. La parte più interessante è che la Commissione consiste non solo di impiegati di Novell e openSUSE, ma anche di molti membri della comunità: "Il progetto openSUSE ha introdotto il suo Guiding Principles. Il Guiding Principles fornisce una struttura per il progetto e offre una chiara visione di chi è parte del progetto comunitario, qual'è il suo posto, cosa vuole il progetto e come lavora. Allo stesso tempo, il progetto openSUSE ha introdotto la sua prima commissione che presieda a tutto il progetto. Fatta di una combinazione di impiegati Novell e di membri esterni della comunità, la commissione openSUSE agirà come un punto centrale di contatto per aiutare a risolvere i conflitti, comunicare gli interessi della comunità a Novell, facilitare la comunicazione tra tutte le aree della comunità e prendere le giuste decisioni dove si debbano prendere."

MandrivaModifica

Minimandriva
La battaglia tra Mandriva ed il sistema operativo Microsoft sugli 11,000 computers dispiegati nelle scuole nigeriane, è continuata nella settimana scorsa. In seguito alla lettera aperta in cui il CEO di Mandriva, François Bancilhon, ha accusato Microsoft di scorrettezze, Computerworld UK ora riporta che l'agenzia del governo Nigeriano che aveva finanziato l'acquisto, ha soprasseduto sulla decisione precedente di sostituire Mandriva Linux con Microsoft Windows: "Ora, comunque, una agenzia governativa finanziante gli 11,000 PCs ha soprasseduto alla sostituzione. Il Universal Service Provision Fund (USPF) nigeriano vuole Mandriva Linux sui PC Classmate, ha detto un ufficiale che si è identificato come un gestore del programma per il progetto Classmate PCm dell'USPF. 'Vogliamo rimanere con quella piattaforma.' ha detto l'ufficiale, che non ha voluto dire il suo nome."

paldoModifica

Minipaldo
Accanto all'aggiornamento di Red Hat Enterprise Linux e del nuovo Fedora, la sola altra release stabile della settimana scorsa è stata paldo GNU/Linux 1.12. Paldo, state dicendo? Si, paldo, una interessante, recente aggiunta alla scena delle distro Linux, una distribuzione ibrida (sorgente e binaria), sviluppata indipendentemente con il suo gestore dei pacchetti ed un set di software molto aggiornato. Ma cosa esattamente rende paldo così diversa dalle altre distribuzioni? Philip Ingram, il webmaster di LinuxTitans.com, ha condotto una [http://www.linuxtitans.com/site/interview intervista con lo sviluppatore di paldo Jürg Billeter</a> via IRC per reperire altro al riguardo di questo promettente progetto: "La mia intervista con Jürg Billeter, o 'juergbi' su IRC, è avvenuta in una fredda mattina di Novembre, il giorno prima del rilascio di paldo 1.12. Se non avete mai sentito parlare di paldo, state perdendo la più intuitiva distro 'che funziona'. E' stabile, veloce, indirizzata ad architetture x86 ed x86_64, usa il suo gestore dei pacchetti chiamato Upkg e può essere usato come live CD o installato su hard disk. ... Questa distro sarà sulla lingua di tutti in circa 3 mesi. Osservate il ranking di DistroWatch - questa distro sarà tra le prime dieci nel giro di un anno."

Linux JournalModifica

Infine qualcosa di non strettamente legato alle distro, ma questa notizia non è stata molto pubblicizzata, quindi abbiamo pensato di menzionarla qui. Linux Journal, la rivista di Linux più anziana sul mercato, sta offrendo un download libero del suo numero di Novembre 2007 in formato PDF: "Linux Journal è lieto di offrirvi una copia della nostra edizione digitale GRATIS! Oltretutto non ci sono obblighi e non è richiesta alcuna carta di credito per il download della vostra copia gratuita." L'unica piccola informazione richiesta in cambio dalla rivista è l'indirizzo email, presso il quale inviare il link diretto al download. Linux Journal è disegnato principalmente per amministratori di sistema e programmatori Linux, piuttosto che ad utenti desktop, ma è meglio dargli una occhiata in quanto offre eccellenti consigli e articoli autorevoli. Alcuni dei capitoli compresi all'interno del numero gratuito: High-performance networking programming in C, Fast processing with multiple CPU cores ed Open-source compositing in Blender.

Release di sviluppo, inattese e di correzioneModifica

Sommario delle prossime releaseModifica


Nuove distribuzioni in lista d'attesaModifica

  • PCFluxboxOS. PCFluxboxOS è una distribuzione leggera basata su PCLinuxOS con Fluxbox quale window manager.
  • Satux. Satux è una distribuzione Linux desktop brasiliana basata su Ubuntu.
  • Screamix. Screamix è una distribuzione basata su Ubuntu disegnata per la rete e applicazioni di sicurezza e per funzioni di penetration testing.

DistroWatch databaseModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale