FANDOM


Benvenuti in questo secondo numero annuale di DistroWatch Weekly!

Distrow
Il rilascio di KDE 4.0.0, la profonda crisi in Gentoo Linux ed una serie di dichiarazioni dalla Fedora User and Developer Conference (FUDCon) hanno dominato la settimana scorsa. Come atteso, la nuova versione principale del popolare desktop environment, ha ricevuto reazioni diversificate dai produttori di distribuzioni e dagli utenti; mentre alcune distros hanno rilasciato rapidamente i pacchetti binari e speciali live CD con KDE 4 per gli utenti al fine di fornire un banco prova, è evidente che la prima release di KDE 4 è lungi dall'essere pronta per impadronirsi dei nostri desktop. Inoltre in questo numero, openSUSE ha pubblicato una roadmap che condurrà alla priossima versione 11.0 e VectorLinux ha annunciato la prima versione a 64-bit della propria distribuzione basata su Slackware. Buona lettura!

News VarieModifica

FedoraModifica

Seguendo le recenti dimissioni di Max Spevack quale Project leader di Fedora, molti fans di Fedora hanno cercato di capire chi si prendesse il carico di responsabilità: per la prossima Fedora 9. La risposta è emersa la settimana scorsa: "Sono lieto di annunciare che Paul Frields ha accettato un lavoro con Red Hat e prenderà l'incarico di Fedora Project Leader in febbraio. Molti di voi già conoscono Paul. Fa parte della comunità di Fedora fin dal 2003, non molto dopo che il Progetto Red Hat Linux si è ufficialmente unito a Fedora.us. Paul ha lavorato con i teams per la documentazione, il packaging, il marketing, le news e l'artwork di Fedora. Egli ha inoltre operato come membro inaugurale del Fedora Project Board." Quanto sopra è stato pubblicato in Fedora's way forward di Max Spevack's , un post della mailing list che sintetizza le discussioni avvenute il primo giorno della Fedora User and Developer Conference (FUDCon), avvenuta a Raleigh nel weekend. A parte l'annuncio del nuovo nome del project leader di Fedora, l'autore ha anche elencato le acquisizioni del progetto durante gli ultimi due anni ed ha introdotto Jack Aboutboul che è stato recentemente posto a tempo pieno nel marketing di Red Hat.

Gentoo LinuxModifica

Gentoo Linux ha tenuto banco la settimana scorsa e ancora una volta per ragioni negative. Sembra che lo statuto della Fondazione Gentoo quale organizzazione non-profit sia stato revocato diverse settimane fa, quando è stato scoperto che tutti, ad eccezione di due fidatissimi, si siano dimessi o resisi irreperibili: "Non c'è stata alcuna spiegazione pubblica da parte dei curatori della Fondazione e come questo sia potuto accadere, o quali passi siano stati intrapresi per rimediare a ciò. Questo è molto triste per il morale della comunità di Gentoo." Anche il fondatore di Gentoo ha offerto una soluzione - il suo ritorno quale Presidente di Gentoo Foundation: "Se torno quale Presidente, preserverò l'aspetto not-for-profit di Gentoo. In base a ciò, potrete attendervi che ogni cosa sia molto, molto diversa da come è andata fino ad oggi." La risposta da parte della comunità di Gentoo è stata varia - alcuni hanno lanciato una [http://www.petitiononline.com/ebuild01/petition-sign.html petizione a supporto del ritorno di Robbins quale dirigente del progetto, ma altri sembrano essere contrari all'idea. Qualunque sia la vostra opinione, una cosa è chiara: è necessaria una soluzione radicale per togliere Gentoo dall'attuale pantano. Se ciò non fosse, le ultime novità apparse nella home page di Gentoo Linux -- pubblicate il 15 ottobre scorso -- potrebbero veramente essere le ultime.

VectorLinuxModifica

Il team di sviluppo di VectorLinux ha annunciato un nuovo progetto - la prima release di una edizione a 64-bit della distribuzione desktop basata su Slackware. VL64 5.9 Beta 1 è realizzata sulle basi di Bluewhite64 Linux, un progetto che ricompila i pacchetti sorgente di Slackware per architetture a 64-bit, ma che comprende tutte le ultime dotazioni di VectorLinux, incluso Xfce, Fluxbox e JWM quali window managers e l'usuale parco di web browsers: "Il team di VectorLinux è lieto di annunciare la prima release pubblica di VL64 5.9-beta1. Questo è un vero sistema Linux a 64-bit che si basa su BlueWhite64. La realizzazione ha una eccellente compatibilità con il 32-bit con Flash funzionante e pronto all'uso. Abbiamo fatto il meglio possibile per duplicare tutte le dotazioni della versione a 32-bit. Abbiamo incluso l'ultimo Xfce 4.4.2, Fluxbox e JWM come window managers. Basicamente tutto è stato ricompilato da zero per far funzionare le macchine a 64-bit. Dobbiamo avvisare che ciò potrebbe essere troppo veloce per le abitudini degli utenti quindi non protestate se il vostro pc va in fiamme!" I beta testers interessati possono scaricare la immagine del CD di installazione da qui : VL64-5.9-STD-B1.iso (699MB, MD5).

Release di sviluppo, inattese e di correzione bugModifica

Prossime Releases ed AnnunciModifica

openSUSE 11.0
Il progetto openSUSE ha pubblicato la roadmap di sviluppo per la prossima release di openSUSE 11.0. La nuova versione passerà attraverso tre fasi alpha (la prima delle quali è pianificata per la fine di questa settimana) e tre beta prima del raggiungimento di stato di release candidate nel tardo maggio. openSUSE 11.0 final sarà rilasciata pubblicamente il 19 giugno 2008. Per una dettagliata lista di tutte le date controllate la roadmap page di openSUSE.

Sommario delle prossime releasesModifica

==DistroWatch.com News

Nuove distribuzioni aggiunte al databaseModifica

Greenie Linux.
Greenie Linux è iuna distribuzione desktop slovacca basata su Ubuntu. Sono disponibili molte edizioni: una edizione CD con software proprietario e open source, una edizione DVD con software extra ed una repository inclusa, una mini-CD per la realizzazione di un sistema da una base limitata ed una speciale edizione per webmasters. Greenie Linux supporta primariamente lo slovacco ed il ceco, ma la edizione DVD fornisce i moduli per altre lingue dell'Europa centrale.

Nuove distribuzioni aggiunte alla lista d'attesaModifica

  • Doppix. Doppix è una distribuzione Linux basata su Mandriva sviluppata in Uzbekistan. Il sito del progetto deve essere ancora completato al momento in cui scriviamo, ma le prime immagini del test CD sono disponibili per il download dal suo server FTP.
  • Linguas OS. Linguas OS è un live CD basato su PCFluxboxOS adatto per il lavoro di traduzione. Comprende OpenOffice.org, Omega T (translation memory program), CAT software, Evince (PDF reader) ed altri strumenti basici che possono essere impiegati per lavori di traduzione. Il principale proposito di Linguas OS è di dimostrare che la traduzione è possibile usando software libero ed open source.

DistroWatch databaseModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale