FANDOM


Distrow.png
Benvenuti in questo terzo numero annuale di DistroWatch Weekly! Continua lo sforzo di risolvere i problemi di conduzione in Gentoo Linux, una controversia seguente l'accordo Manbo Labs tra Mandriva e Turbolinux, e l'inaspettato acquisto di MySQL da parte di Sun Microsystems sono stati i principali argomenti della settimana scorsa. Ma molto altro è successo oltre a ciò: openSUSE ha rilasciato il primo prototipo del suo nuovo installer basato su Qt4, Ubuntu ha pubblicato un corso desktop di oltre 400, KDE continua a difendere la propria decisione di rilasciare la versione in uno stato di incompletezza e Dreamlinux ha annunciato la prossima versione 3.0 della sua distribuzione somigliante a Mac OS X. Buona lettura!

News VarieModifica

Gentoo LinuxModifica

Gentoo Linux e le condizioni della Gentoo Foundation hanno continuato ad essere i temi principali di numerosi siti Linux. Gentoo è sull'orlo del collasso? Come sempre le opinioni variano e in linea con la tradizione alcune se la prendono con i media incompetenti (DistroWatch stesso ha ricevuto email con la frase "come vi permettete di scrivere negativamente al riguardo della grande Gentoo"). Comunque un buon numero di opinioni sono state positive e nonostante che le condizioni di Gentoo Foundation siano incerte e che la pianificata release di Gentoo Linux 2007.1 sia stata cancellata, il progetto continua a funzionare come sempre.
Uno degli articoli di maggior rilievo è stato quello di Donnie Berkholz intitolato Is Gentoo in crisis? pubblicato da Linux Weekly News. L'autore cita la mancanza di comunicazione come principale ragione della situazione attuale; mentre gli sviluppatori della distro continuano a lavorare duramente come sempre, difettano di contatti con gli utenti effettivi ed i media, creando la negativa percezione di non essere coinvolti direttamente in Gentoo. [...]

Mandriva LinuxModifica

Mandriva Linux è stata l'altra distro che ha destato l'attenzione nella scorsa settimana. La ragione? Un "innocente" annuncio circa un progetto collaborativo con Turbolinux chiamato Manbo Labs. Come spiegato da Oliver Blin di Mandriva, questo è puramente un progetto tecnologico: "L'obiettivo iniziale è di unire i nostri componenti base, in modo da scambiare una stessa base comune per i pacchetti tra Mandriva e Turbolinux." Ma Pamela Jones da Groklaw trova un problema con l'accordo: "Turbolinux ha firmato un accordo sui brevetti con Microsoft, si è alleata con Ecma per aiutarla riguardo a MSOOXML, partecipa alla interoperabilità di Vendor Alliance, usa Windows Media. Visto che Mandriva e Turbolinux stanno ora scambiandosi il codice, non mi fido del codice." In risposta, Francois Bancilhon, il CEO di Mandriva ha rigettato le accuse: "La nostra posizione riguardo ai brevetti sul software è che il software non deve avere brevetti ed abbiamo supportato in Europa il bando dei brevetti sul software ... L'intenzione è che Mandriva possa pienamente rispettare gli impegni a favore del Free Open Source."

openSUSEModifica

Ma lasciamo la politica e focalizziamoci invece sul reale lavoro di sviluppo. Come annunciato da openSUSE, la scorsa settimana, è stata realizzata una alpha release della prossima versione del progetto 11.0 e disponibile per il testing. La parte di maggiore interesse della release è il nuovo aspetto dell'installer. ora basato su Qt 4, lo stesso toolkit usato dal nuovo KDE 4.0.0. Come risultato l'installer ha un aspetto radicalmente differente. Moderno e stilistico, ha senza dubbio le potenzialità per diventare il miglior programma di installazione disponibile sul mercato, dando all'utente una prima ottima impressione. Se non lo avete ancora provato, fatelo e scaricate un CD di installazione dalla pagina dei downloads del progetto. Buon testing!

UbuntuModifica

Ubuntu ha annunciato la disponibilità dell' Ubuntu Desktop Course, un manuale libero di 400 pagine per il desktop: "Il lungamente atteso corso desktop per Ubuntu 7.10 è pronto! Grazie a tutti i membri della comunità che hanno scritto, ritoccato, modificato e corretto il layout. Questo è solo l'inizio del progetto che speriamo viva ed evolva con ogni nuova release di Ubuntu. Ci sono 10 lezioni in totale. Il corso è modulare - due giorni se tutte le lezioni sono seguite, comunque argomenti e lezioni possono essere selezionati se necessario. Ci sono due versioni del corso : una guida per istruttori ed una guida per studenti." La guida per studenti (in formato PDF) è disponibile per il libero download: student.pdf (72.5MB).

OpenGEUModifica

Geubuntu, una nuova distribuzione basata su Ubuntu che usa Enlightenment 17 come window manager, ha annunciato il cambiamento del suo nome a OpenGEU: "Geubuntu ha cambiato il suo nome in OpenGEU a causa delle restrizioni di marchio adottate da Canonical. Questo perchè per Canonical, solo un 'remix' può avere 'buntu' nel suo nome senza violare il marchio di Canonical. Un remix è una derivata di Ubuntu che usa solo software disponibile nelle repositories ufficiali, senza software di terze parti o personalizzato. Geubuntu, tuttavia, usa repositories adattate e strumenti creati dal team di sviluppo di OpenGEU. Abbiamo chiesto a Canonical un permesso di usare il nome di Ubuntu ma dopo diverse settimane non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Pertanto, per evitare di violare i diritti di Canonical, abbiamo cambiato il nome in OpenGEU."

gOSModifica

La distribuzione gOS (erroneamente tradotta da qualcuno come Google OS), è una nuova entrata nella scena delle distribuzioni Linux, ma questo non gli ha impedito di ricevere molte attenzioni da parte dei media. Ma chi c'è dietro a questo lavoro di sviluppo? E chi conduce la compagnia che produce anche il gPC Everex a basso costo? Computerworld offre tutte le risposte nell'The 22-year-old behind Everex CloudBook's Linux OS: "Meno di un anno fa, David Liu era seduto in una sala di lettura presso UCLA. Dopo la laurea Liu ha lavorato come IT contractor per molti mesi prima di avviare Good OS. Oggi, il giovane nativo di West Covina (una periferia a 30 miglia ad est di Los Angeles) è a capo di un team di sviluppo di un sistema operativo Linux che , nel suo piccolo, sta lanciando una grande sfida a Windows Vista."

Release di sviluppo, inattese e di correzione bugModifica

Prossime release e AnnunciModifica

Dreamlinux 3.0Modifica

Gli sviluppatori di Dreamlinux hanno annunciato le date della prossima beta release (disponibile alla fine della settimana) e della release finale della versione 3.0: "Vi annunciamo che la data della final release per Dreamlinux 3.0 sarà il 27 febbraio. Principali cambiamenti: kernel 2.6.23.12; supporto per una larga varietà di schede wireless; due window managers - Xfce e GNOME, che scambiano lo stesso esclusivo tema di Dreamlinux; Dreamlinux è ora un sistema modulare completamente indipendente, basato su Debian, non più su Morphix o KNOPPIX, nessun kernel di KANOTIX; l'installer è stato migliorato tecnicamente e visivamente, i codecs proprietari sono stati rimossi dalla distribuzione ma sono di facile installazione attraverso Easy Install; AWN (advanced window navigator) è stato incluso insieme al tradizionale Engage." Maggiori dettagli possono essere reperiti nell'annuncio.

Sommario delle prossime releaseModifica

Nuove distribuzioni aggiunte alla lista d'attesaModifica

  • iloog. iloog è un live CD basato su Gentoo prodotto dal Ioannina Linux User Group (ILUG), dedicato principalmente a studenti e scienziati
  • VAFEO. VAFEO è un progetto di sviluppo di un set di distribuzioni facili da usare e basate su Debian che coprono varie necessità a livello economico e personale. VAFEO è distribuito come un set di live CDcon installer grafici e caratteristiche multilinguistiche
  • XtreemOS. Il progetto XtreemOS a proporre nuovi servizi che possono essere aggiunti all'attuale sistema operativo per realizzare una infrastruttura Grid in modo semplice. XtreemOS si orienta ai sistemi operativi Linux, estendendoli a Grid con supporto nativo per organizzazioni virtuali

DistroWatch databaseModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale