FANDOM


Puppy 2.15 Community Editon Modifica

Uno dei problemi più sentiti al riguardo delle distribuzioni minimaliste è quello riguardante il loro aspetto. La necessità di contenere le dimensioni, l'essere dedicate spesso a sistemi non più moderni, determina la produzione di distribuzioni spesso derivate da solidissimi sistemi (come Slackware o [href="http://www.debian.org Debian]), ma dotate del minimo necessario, compreso l'aspetto grafico vero e proprio. Su queste distribuzioni vengono installati ambienti grafici minimalisti, stringati e che richiedono al computer un minimo di risorse per offrire all'utente un ambiente grafico di poche pretese, ma funzionale.
Ho avuto modo di provare quasi tutte le versioni recenti di Puppy Linux, una minidistro eccezionale, derivata da Slackware. Non nascondo di avere a cuore questa distribuzione, piccola, dotata, solida, carina, "Davide contro Golia" e per rendere omaggio al suo ideatore e reaizzatore - tale Barry Kauler, australiano e geniale - ho scritto in passato un reportage delle mie esperienze con questo sistema operativo.
Le ragioni del mio ritorno a parlare di Puppy sono legate alla versione uscita in questi primi giorni di aprile 2007, la 2.15 CE dove CE sta per Community Edition. Effettivamente questa versione non è ufficialmente prodotta da Barry, ma da una comunità di sviluppatori che, sulle basi dell'ottimo progetto, ha sviluppato una versione di Puppy veramente incredibile e dalla quale sto scrivendo questo articolo.

Puppy1.jpg

Elenco subito quello che mi è saltato agli occhi:

  • Avvio rapido della distro
  • Interfaccia grafica molto, molto migliorata
  • Grande configurabilità
  • Ricchezza di strumenti
  • Installer semigrafico molto potente
  • Windowsizzazione molto spinta (forse troppo!!!)
  • Riconoscimento hardware efficientissimo
  • Modernità spinta pur nelle sue dimensioni ristrette
  • Una volta installata, la distro non richiede login: si avvia e basta!!!
  • Sfruttamento molto limitato della macchina ospitante
  • Possibilità di collegare ed usare un mouse seriale anche a sistema già  avviato
  • Intuitività ancora assai lontana da sistemi come Ubuntu
  • Lingua italiana non prevista

Avvio rapidoModifica

La distro si avvia rapidamente e una volta inserito il CD nel lettore, basta aspettare una decina di secondi per vedere lanciarsi il processo di avviamento. Nel giro di qualche decina di secondi il caricamento del sistema si completa, dopo aver scelto il tipo di tastiera, il tipo di gestore grafico (XOrg o XVesa), la risoluzione video.
È sorprendente notare che anche se installata su hard disk, Puppy impiega quasi lo stesso tempo per essere operativa.
Tra le distro live, Puppy Linux 2.15 mi è sembrata la più rapida e considerato che le prove da me effettuate si sono svolte su un laptop del 2001, direi che Puppy ha un avvio più rapido di Ubuntu che si trova su un portatile del 2006 con ben altre prestazioni.</p>

Interfaccia graficaModifica

Senza ombra di dubbio le versioni di Puppy precedenti a quella tema di questo articolo, avevano un aspetto grafico non certo entusiasmante, ma con la versione Community c'è un riscatto grafico evidente. IceWM, il desktop environment di Puppy 2.15, è veramente curato, bello, molto moderno e affascinante. Su uno sfondo blu screziato di motivi più chiari, si stagliano delle belle icone semitrasparenti, curatissime, definite e senza quei bordi frastagliati tipici delle versioni precedenti. La taskbar è bella, curata, munita di tutto l'occorrente per una adeguata gestione della scrivania. Finalmente Puppy è una bella distribuzione, direi quasi unica.

ConfigurabilitàModifica

Il sistema si configura con relativa facilità. Non ci sono pannelli di controllo come in KDE o menu specifici come in GNOME, ma attraverso il menu principale si accede ad una serie di configurazioni che vanno dalla scelta del tema, alla gestione adeguata dell'audio, dalla configurazione della tastiera, alla configurazione del modem, dalla configurazione della rete alla configurazione della scheda grafica.
Insomma Puppy 2.15 ha un ottima configurabilità che permette all'utente di scendere nei particolari di un sistema operativo moderno, ma non meno leggero e performante.

Dotazioni softwareModifica

Malgrado le sue contenutissime dimensioni, Puppy Linux è un sistema ricco, ricchissimo e posso di certo affermare che un qualsiasi utente può affrontare ogni necessità, anche grafica, senza poi dimenticare che la rete potrebbe espandere le dotazioni di Puppy a livelli stratosferici. Vi fornisco un elenco parziale di quello che Puppy ha da offrire :

  • Desktop : Per la gestione della scrivania
    • IceWM configuration
    • JWM configuration
    • MU-Gtk Themechooser per scegliere il tema del desktop
    • Puppybackground desktop image, per scegliere l'immagine dello sfondo
  • System : per la gestione del sistema operativo
    • GParted per la creazione, il ridimensionamento o la cancellazione di partizioni dell'hard disk
    • Grub config per configurare il bootloader
    • Gcrontab per l'avvio a tempo delle applicazioni
  • Setup : per la configurazione della intera installazione. Ci sono i wizard per la configurazione di ogni periferica del pc. Basta solo ispezionare le voci comprese nel menu, per poter personalizzare la distribuzione sulle dotazioni del pc
  • Utility : strumenti e utilità per la gestione adeguata e ottimale del sistema
    • Pmount per il montaggio di dispositivi come floppy disks, stickmemo USB, hard disk esterni, lettori CD/DVD ed altro
    • TKDiff per comparare diversi files
    • XArchive per creare archivi di files e procedere alla loro compressione
  • Filesystem : per accedere al filesystem attraverso strumenti di vario genere, per rinominare files e per trovare files nel sistema
    • Midnight Commander Plus
    • ROX filer
    • MUT - Media Utility Tool per montare/smontare dei dispositivi o per espellere supporti ottici
    • PRename per rinominare dei files
    • Pfind per trovare files e directories ne filesystem
  • Graphic : per gestire, creare, modificare e salvare i files grafici
    • GTKSee per visualizzare i files grafici presenti nel sistema
    • Inklite per produrre piccoli file grafici vettoriali
    • mtPaint per creare file grafici in formato Bitmap (simile a Paint di Windows)
    • mtPaint-snapshot per scattare delle istantanee dello schermo
  • Document : per creare, modificare, cancellare, visualizzare e gestire i documenti di vario genere prodotti in Puppy
    • Abiword per i documenti testuali formattati
    • SeaMonkey Composer per produrre file html
    • Geany per produrre semplici files testuali
    • Leafpad come blocco note
    • Ghostview per visualizzare files in formato PDF e PostScript
    • PuppyPDF per produre file PDF
  • Calculate : per effettuare calcoli, produrre/gestire fogli di calcolo, gestire le proprie finanze
    • FOX Calculator
    • Gnumeric per produrre fogli di calcolo
    • Xfinans per la gestione delle finanze
    • Xcalc come calcolatrice scientifica
  • Personal : per la gestione delle cose personali come password, appuntamenti, indirizzi, email ed altro
    • GPassman per gestire le password
    • Ical come calendario e gestore degli apputamenti
    • SeaMonkey AddressBook per catalogare gli indirizzi e le Email
    • Countdown Timer
  • Network : per la gestione delle reti domestiche e imprenditoriali
    • GKdial per configurare e attivare modem analogici
    • LinNeighborhood quale client Samba per la gestione di reti di computer con Windows
    • Remotedesktop RDP come client per condividere desktops remoti
    • oaring Penguin PPPoE ADSL per configurare la connessione ADSL
    • RutilT per configurare e gestire le reti wireless
    • Superscan per scansionare la rete
  • Internet : per il proprio tempo nel web, per chattare, messaggiare, trasferire files, condividere files, scaricare files ed altro
    • Dillo per navigare in rete con poche risorse (web browser di modeste dotazioni)
    • Gaim per la messaggeria istantanea che supporta numerosissimi protocolli
    • gFTP come client per trasferire files
    • PupcTorrent quale client Torrent
    • SeaMonkey mail and news per consultare e gestire mails e newsgroup
    • SeaMonkey Web Browser come clone di Mozilla per navigare in internet a piena potenza
    • Transmission BitTorrent per scaricare e condividere files a tutta velocità
  • Multimedia : per divertirsi con musica, films, masterizzare, rippare e ...
    • GXine quale lettore multimediale
    • PBcdripper per estrarre brani musicali dai CD audio
    • Pawdioconverter per la conversione dei files audio
    • Pupdvdtool per il rippaggio dei DVD
    • Puppy Sound mixer per la gestione del suono
    • Sweep  quale strumento per la registrazione e modifica di tracce audio
    • Xfree CD per ascoltare i CD audio
    • XMMS come player musicale molto conosciuto
    • Burniso2cd per masterzzare delle immagini  ISO su un CD
    • Grafburn  per masterizzare CD/DVD
    • TKDVD per masterizzare DVD 
  • Fun : una raccolta di giochi semplici e divertenti

Installer semigraficoModifica

Installare sistemi Slackware non è un gioco da ragazzi, ma Puppy rimedia a ciò con un processo di installazione molto semplificato. L'unico ostacolo per l'utenza italiana è l'uso esclusivo della lingua inglese e comunque il processo è molto semplice:

  • Montare il CD per far si che sia possibile, per l'installer, accedere ai files da installare. Per farlo basta accedere al menu principale e cliccare sulla voce "Utility" e poi su "PMount". Qui occorre individuare il dispositivo che corrisponde a questo percorso "/dev/hdc", basta cliccare sull'iconcina rossa per procedere al montaggio del CD (come mostrato dalla figura sottostante). Una volta che il CD è montato quella icona si colorerà di verde ed una finestra del filemanager mostrerà il contenuto del CD
  • Accedere al menu principale e cliccare sulla voce "Setup" e quindi sulla voce "Puppy Universal Installer"
  • L'installer chiede su quale disco si vuole fare l'installazione, quindi scegliere il tipo di dispositivo (SATA, IDE, USB stick, Floppy, Zip, ecc.)
  • A questo punto l'installer chiede in quale partizione effettare l'installazione e sarebbe bene avere un partizionamento già fatto, altrimenti è possibile avviare GParted dal menu principale sotto la voce "System". Voglio ricordare che si deve creare una partzione di Swap ed una per alloggiare il sistema. Naturalmente si può installare Puppy a fianco di un altro sistema operativo, ma occorre effettuare questa operazione con molta calma e attenzione. Io ho effettuato l'installazione con l'occupazione dell'intero disco.
  • Una volta individuata e dichiarata la partizione di destinazione, l'installer chiede dove deve prendere i files del sistema per procedere all'installazione. Gli si indicherà il CD
  • L'installer avvisa che procederà a copiare i files sull'hard disk. Gli ci vorranno due o tre minuti
  • E' quindi la volta dell'installazione di GRUB, il bootloader di Puppy. Occorre quindi indicare che lo si vuole installare nel Master Boot Record (MBR). Occorre leggere attentamente quanto riportato dalle finestre che si susseguono.
  • Una volta che l'installazione di GRUB è conclusa, occorre riavviare il sistema rimuovendo il CD dal lettore e il gioco è fatto. Puppy Linux 2.15 CE è insediato e pronto per essere scoperto.

Windowsizzazione molto spintaModifica

Per tutti coloro che sono legati all'aspetto grafico di Windows, Puppy 2.15 CE offre la possibilità di riprodurre parti di quell'ambiente grafico, persino di quello di Vista. Io non ho mai visto come sia l'ambiente grafico dell'ultimo prodotto Microsoft e mi fido di quello che dichiara Puppy.
Per poter riprodurre l'ambiente grafico di Windows basta cliccare su "Settings" nel menu principale e poi su "Themes". Nel sottomenu basta cliccare su "VistaBlack" o su "WinXP Olive" o su "WinXP Silver" per avere immediatamente un ambiente grafico simile a quello a cui, qualcuno di voi, è abituato.

Riconoscimento hardwareModifica

Puppy Linux ha un riconoscimento hardware ottimo e ogni periferica è adeguatmente riconosciuta ed è quindi possibile intervenire con il miglior settaggio anche attraverso un menu dedicato che si trova in quello principale alla voce "Setup". Nella mia esperienza personale posso di certo affermare che sul veterolaptop dove Puppy è installato, ogni componente è stato adeguatamente riconosciuto e sfruttato al meglio, compresi il masterizzatore esterno, gli hub USB, l'adattatore BlueTooth (anche se non cè la possibilità di farlo funzionare a meno di scaricare il pacchetto  per il Bluetooth), ecc. Sui pc di ultima generzione potrebbero esserci problemi di eccessiva modernità, ma Puppy funziona alla grande anche su pc della generazione precedente.

ModernitàModifica

Pur essendo dedicato a computer non più moderni, Puppy offre strumenti e software per un uso moderno del pc e per ogni utente. Certo occorre un pochino di scaltrezza nel cercare di usare il sistema al meglio, ma non è negato nulla all'utenza. Si può fare della grafica semplice , si può navigare nel web con strumenti di ultima generazione, si può fare della multimedialità ad alto livello, si può lavorare con Puppy, si può comunicare, si può giocare, insomma si può fare qualsiasi cosa senza dovere installare altro, se poi si comincia ad installare software aggiuntivo (attraverso il Package Manager che si avvia da una icona posta sul desktop), Puppy diventa un sistema molto potente e proiettato al futuro.

Niente login!Modifica

Questa è stata la cosa che più mi ha stupito. Dopo la installazione, che non prevede la configurazione di utente root o di utente generico, si accede al sistema in modo diretto, senza immissione di userID o di password. L'accesso è diretto e il sistema può essere espanso, deteriorato, cancellato, modificato, migliorato o ispezionato da chiunque.
I puristi della sicurezza storceranno il naso, con ragione, specie se il pc è inserito in una rete di computer. A me non cambia nulla, ma qualcuno potrebbe avere problemi.
Mi sento di consigliare l'installazione di Puppy solo in computer per uso personale.

Sfruttamento limitato della macchinaModifica

Date le sue caratteristiche di base, considerate le caratteristiche dei suoi programmi e data la scelta di Desktop Environment specificamente orientati alla leggerezza, si può certo affermare che Puppy sfrutta veramente poco il sistema nel quale viene alloggiato. Anche in presenza di scarsa RAM, di un processore a prestazioni molto ridotte, Puppy funziona con una reattività talora spettacolare.
Nella mia personale esperienza Puppy funziona molto bene su un laptop con processore AMD K6 a 533 MHz, con 128 MB di RAM. Nel momento in cui scrivo sono in esecuzione i seguenti programmi :

  • SeaMonkey Composer
  • XMMS
  • PMount
  • MTPaint

e le prestazioni non decadono.
Ritengo che su computer con processori da 800-1000 MHZ e con una dotazione di RAM di 256 MB, Puppy potrà mostrare prestazioni strabilianti difficilmente riscontrabili con atri sistemi alloggiati in pc di ultima generazione.

DuttilitàModifica

Un'altra cosa che mi ha stupito molto  è stato il constatare come attaccando un mouse seriale  al pc già avviato, questo ha funzionato regolarmente, nonostante fossi convinto che avrei dovuto riaviare il sistema.
Con altri sistemi (Kanotix, Ubuntu, Parsix, Vector Linux, Mandrake, DreamLinux) ciò non si era mai verificato.

IntuitivitàModifica

Puppy è un ottimo sistema che ridà vita dignitosa a computer dichiarati obsoleti, ma le scelte necessarie a far si che ciò avvenga vanno a scapito della intuitività del sistema. Si è vero che la taskbar è simile a quella di KDE e di Windows ma gli strumenti messi a disposizione da Puppy, pur nella loro potenza, non sono facilmente comprensibili da un utente meno che esperto di Linux.
Queste lacune di intuitività sono particolarmente rimarchevoli nelle funzioni di settaggio del sistema complice anche la lingua inglese che, per un utente italiano, potrebbe già essere un ostacolo insormontabile.
Un utente di Linux scafato non ha certo problemi a godere di questo bel sistema operativo, ma un utente alle prime armi con il sistema del Pinguino potrebbe deprimersi qualora voglia cambiare solo le impostazioni del Desktop Environment IceWM.
A mio modesto parere Puppy non è indicato a utenti novizi, ma ad utenti esperti e curiosi.

Lingua italiana non previstaModifica

Il sistema viene offerto in lingua inglese australiana e americana e non si può fare altro che leggere il sisema in inglese. Sono previsti dei progetti di localizzazione, ma sono in fase sperimentale e quindi bisogna imparare un po' di inglese, invero molto semplice.</p>

ConclusioniModifica

Puppy è ora alloggiato nel mio dyno-laptop con l'intenzione di rimanerci a lungo.
Mi sento di dichiarare che Puppy è un sistema che ogni Linux user dovrebbe visionare e questa ultima versione "Community" dovrebbe convincere tutti sulla validità del progetto.
Direi che Puppy ha le seguenti indicazioni :

  • Recupero di pc e laptop dichiarati superati o non in grado di supportare i sistemi di ultima generazione (Win Vista, Win XP, Mandriva, Ubuntu, openSUSE, Mepis, Knoppix, Fedora ed altri)
  • Uso di sistema portabile (da alloggiare su un miniCD) da impiegare in computer di transito (non di proprietà)
  • Tester per l'acquisto di computer (usati o nuovi) destinati all'installazione di sistemi Linux
  • Sistema Live di recupero dati da sistemi in avaria

Al contrario Puppy non ha indicazioni :

  • Per utenti novizi

Dati sulla distribuzioneModifica

Home Page (2)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale