Wikia

LinuxWiki

SimplyMEPIS 7 Beta 4

Discussione0
350pagine in
questa wiki
Rilasciata il 13 settembre 2007, SimplyMEPIS Beta 4 è la quarta development release del nuovo (ri)corso del progetto MEPIS per la produzione e la divulgazione di un sistema Linux desktop derivato dall'ultima release stabile di Debian GNU/Linux, la versione 4.

Ho provveduto a scaricarla per saggiare quanto il progetto MEPIS possa offrire al suo largo pubblico di appassionati; ecco cosa ne è venuto fuori.

Nome e TipologiaModifica

SimplyMEPIS 7 Beta4 è una distribuzione di sviluppo di SimplyMEPIS 7, orientata al desktop, liveCD/Installabile, basata su Debian 4.0 'Etch' e disegnata per uso domestico per esigenze diversificate, con un ottimo riconoscimento hardware, ricca dotazione software e facilità di utilizzo.

TestModifica

Il test è avvenuto in seduta Live, senza installazione, su un laptop BenQ R23E. Tutte le periferiche sono state riconosciute e configurate senza apporto di indicazioni particolari.

Tempi di avvio e OpzioniModifica

Dalla schermata delle opzioni di boot, alla comparsa della finestra di login, sono trascorsi circa due minuti.
La schermata delle opzioni di boot consente di stabilire se avviare il sistema indicando il tipo di risoluzione, la frequenza di refreshing, la possibilità di avvio in sistemi datati, la funzione di test della memoria.
I tasti funzione sono F1, F2, F3. Il tasto F1 non ha fornito alcuna indicazione, il tasto F2 prevede la scelta di alcune delle lingue più diffuse, ma non l'italiano.
Nel mio test mi sono limitato a premere il tasto 'Invio' per l'avvio di default e una interfaccia grafica mostrava il caricamento del sistema attraverso una barra di progressione. Bastava premere il tasto 'Esc' per accedere alla schermata di caricamento testuale.

Ambiente grafico ed AspettoModifica

Dopo avere effettuato il login, inserendo la password "demo", il sistema carica il Desktop Environment KDE in versione 3.5.7. Manca la splash di caricamento di KDE a cui gli utenti erano abituati. Lo sfondo del desktop si contraddistingue per un colore celeste molto riposante, con la scritta "SimplyMEPIS 32" nell'angolo superiore destro dello schermo.
Solo cinque icone sono presenti sulla scrivania (Documents, il CD di SimplyMEPIS presente nel lettore, MEPIS Install, MEPIS Site e Trash) e la deskbar si colloca nella parte bassa della schermata senza estendersi ai due angoli della medesima.
In essa sono collocate le icone delle utilità principali (Menu principale, Accesso rapido al desktop, Sistema, Home, Firefox, Kontact), mentre nella parte destra ci sono le applet per alcune funzioni di base e l'orologio.
Tutto è ordinato e pulito e si nota un certo distacco dal cercare di somigliare a Windows. Come sempre il menu è ben organizzato e le applicazioni sono opportunamente divise per tipologia.
Le finestre sono decorate sobriamente e in tutto l'aspetto estetico della distribuzione prevale il colore celeste che potete vedere nella figura sottostante.

Dotazioni softwareModifica

SimplyMEPIS &egrave: da sempre un sistema riccamente dotato e questa versione non tradisce questa usanza. L'utente può contare su decine di strumenti per le necessità più varie; dalla grafica, all'ufficio, dallo sviluppo ad internet, dalla messaggeria alla musica, dalla riproduzione video al gioco. Solo specifiche necessità possono costringere l'utente a scaricare altro software dalla rete.
Si può di certo affermare che SimplyMEPIS è un sistema "Pronto"!

UsabilitàModifica

SimplyMEPIS è un sistema usabile ad alto livello e l'utente non ha difficoltà a trovare quanto gli sia necessario, tuttavia alcuni strumenti hanno nomi un pochino criptici e non hanno nemmeno una breve descrizione che indichi la loro finalità. Sono rimasto un pochino perplesso per la voce "Applications" presente nel menu principale e che sembra racchiudere altre applicazioni. Ora ritengo che sia una voce o un raggruppamento inutile che potrebbe confondere l'utente. Se le voci ivi comprese sono disponibili in altre parti del menu, perchè creare un doppione?
Configurare il sistema è un gioco da ragazzi ed attraverso il Control Center, a cui si accede dal menu principale, si può provvedere alla configurazione di ogni parte del sistema.
Infine una nota non molto positiva riguarda la assenza del modulo relativo alla lingua italiana, modulo che si può installare una volta installato il sistema.

PregiModifica

  • Pulizia del sistema
  • Rapida risposta agli input anche in versione live
  • Ricchezza delle dotazioni
  • Ottimo riconoscimento hardware
  • Derivazione da Debian
  • Facilità d'uso
  • Ottimi tempi di avvio anche in versione live

DifettiModifica

  • Assenza della lingua italiana
  • Ridondanza delle voci del menu principale
  • Colorificazione del sistema un po' monotona
  • Assenza dei ricercatissimi effetti 3D di Compiz e compagni (assenza che io considero un pregio)

Links utiliModifica

ConclusioniModifica

La beta che ho avuto il piacere e l'onore di testare, pur in fase di sviluppo, mostra chiaramente la bontà del progetto ed il fatto di essere passata dalla base Ubuntu a quella Debian, ha dato come risultato una distribuzione stabile, solida e verosimilmente longeva.
E' di certo una distribuzione da raccomandare a chiunque, specie a chi inizia la sua avventura con Linux e anche l'utente esperto può trarre giovamento da questa distribuzione la cui uscita in versione stabile è prevista a breve. Consiglio a tutti di provare SimplyMEPIS e di notare il bel lavoro fatto dal team di Warren Woodford.

Nella rete di Wikia

Wiki a caso