FANDOM


Xubuntu
Dopo il venerdi dei grandi rilasci, ho voluto provare Xubuntu, il figlio leggero e un po' sfigato della grande famiglia di Canonical. Ho voluto provare Xubuntu per diverse ragioni.

La prima è che Xubuntu è quello che probabilmente sarebbe stato meno assalito nel fine settimana ed ho avuto ragione.
La seconda è che Xfce è un DE che mi interessa molto e la terza è che volevo vedere se il problema che si era presentato con una Alpha, si sarebbe ripresentato ed, ahime, è stato proprio così sebbene che gli esiti siano stati considerevolmente diversi. Vediamo.

Nome e TipologiaModifica

Xubuntu è una distribuzione Linux completa, live/installabile, orientata al desktop e basata su Ubuntu. equipaggiata con un desktop environment leggero come Xfce, si addice al recupero e uso di computer datati e all'utenza di vario genere, compresi i novizi.

TestModifica

Il test è stato effettuato su un laptop BenQ R23E in seduta Live senza installazione. Apparentemente tutte le periferiche sono state riconosciute e configurate eccetto la scheda grafica ed il monitor, che hanno richiesto la impostazione di parametri supplettivi per il loro corretto funzionamento.

Tempi di avvio ed OpzioniModifica

Ho avviato la seduta Live di Xubuntu e dopo l'introduzione del CD nel lettore compare una schermata semigrafica che offre diverse opzioni, tra cui le più importanti sono :

  • Avvia o installa Xubuntu
  • Avvia in modalità grafica sicura

altre opzioni possono essere impostate con i tasti funzione :

  • F1 Help
  • F2 Lingua (tra cui l'italiano)
  • F3 Tastiera
  • F4 VGA
  • F5 Accessibilità
  • F6 Altre opzioni

Ho dapprima scelto la lingua italiana e poi premuto il tasto Invio.
Il sistema si è avviato regolarmente e una schermata grafica nasconde le fasi preliminari del caricamento. Una barra di caricamento indica il proseguire dell'avvio. Dopo qualche decina di secondi è apparsa una schermata testuale che mostrava altre fasi del caricamento e l'inizio dell'avvio del server grafico ed a questo punto sono cominciati i problemi.
Dopo la comparsa della X centrale nello schermo ed una attesa insolitamente lunga, una finestra di dialogo mi annuncia, in inglese ovviamente, che il mio schermo e la mia scheda grafica non possono essere riconosciute correttamente e che devo procedere alla configurazione manuale. Accetto e nella schermata successiva posso solo scegliere una risoluzione troppo bassa (800x600). Decido quindi di riavviare (Ctrl+Alc+Canc) e impostare la risoluzione in fase di avvio.
Nonostante la scelta della corretta risoluzione e riavviato il sistema, il problema si ripresenta allo stesso modo e nella finestra di dialogo imposto la giusta risoluzione, scelgo il tipo di monitor (LCD 1024x768) e la scheda grafica VESA generica.
Ho quindi cliccato OK e atteso che il sistema mi desse il corretto desktop, ma nulla da fare.
A quel punto con la combinazione di tasti Alt+F2 ho lanciato il prompt della shell ed ho digitato la magica parola "startx" e tutto è andato a posto.
In altro tentativo, avevo impostato l'avvio in modalità grafica sicura, ma giunto al lancio di X, questo veniva interrotto in continuazione fino a che una schermata semigrafica mi avvisava che il server era stato interrotto ben 6 volte e che la funzione veniva sospesa per essere ripresa dopo due minuti.
E' stato assolutamente fortuito che, da piccole briciole di memoria, mi fossi ricordato che avviando la console avrei potuto avviare X dopo una sommaria configurazione.
Mi chiedo cosa potrebbe mai fare un utente inesperto che si trovasse in tale situazione.
I commenti li lascio alla fine.

Ambiente grafico ed AspettoModifica

Xubuntu, come noto, si avvale di Xfce 4.4.1 quale desktop environment e questo fa si che l'aspetto dell'intero complesso sia di una pulizia e di una sobrietà proverbiali.
Sullo sfondo azzurro con qualche motivo curvilineo, si stagliano poche icone (Hard disk, Cestino, Home, File System, Examples, Installer). La deskbar si trova in alto e mostra l'icona del menu principale, quella di Firefox, quella degli aiuti, l'applet del network, l'orologio e il tasto di spegnimento. La taskbar si trova in basso e mostra l'icona di accesso rapido alla scrivania, il pager (a 4 aree) e il cestino. Tutto è ordinato e pulito.
Il menu principale è ben suddiviso e ordinatissimo.
Le finestre delle applicazioni sono sobriamente decorate. Niente fronzoli e niente effetti rollover sui pulsanti di funzione.

Xubuntu7-10 1

Dotazione SoftwareModifica

Come tutti i sistemi *buntu, anche Xubuntu ha una dotazione di software sufficiente alla fruizione completa di un sistema Linux. Con esso si può giocare, fare grafica grazie a GIMP, vedere film con Totem, masterizzare con Brasero, ma non si ascolta la musica con strumento dedicato. Si può navigare in internet con FF, messaggiare con Pidgin e leggere le mail con Thunderbird. Si possono creare documenti e fogli elettronici con Abiword e gnumeric e configurare il sistema in ogni aspetto.
Diciamo che quello che serve c'è, ma va integrato una volta installato Xubuntu, con quel gran pezzo di software che si chiama Synaptic.
Naturalmente è possibile installare i drivers con restrizioni.
L'installer del sistema è quello classico di Ubuntu, a prova di imbecille.

UsabilitàModifica

Se Xubuntu funzionasse bene e su tutti i computer come il suo progenitore, sarebbe un sistema dall'usabilità elevatissima, ma come avete letto non è< proprio così.
Tuttavia se escludiamo questi piccoli prioblemi, si può affermare che Xubuntu è un sistema usabile specie per macchine non più giovani, per utenti che amano la sostanza e poco l'apparenza, per chi vuole velocità di risposta piuttosto che bellezza grafica.
Gli strumenti messi a disposizione degli utenti sono molto conosciuti, solidi e affidabili e il sistema si configura molto bene.
Il menu consente all'utente di capire a cosa servono i programmi offerti grazie ad una breve descrizione delle finalità dei programmi.
Se l'utente ha intenzione di installare Xubuntu è presente anche un gestore delle partizioni per preparare il sistema ad una corretta installazione.

Xubuntu7-10 2

PregiModifica

  • Leggerezza
  • Sobrietà
  • Intuitività
  • Supporto linguistico

DifettiModifica

  • Problemi con schede grafiche e schermi su portatili
  • Assenza di un player musicale
  • Aspetto grafico molto laconico

Links utiliModifica

ConclusioniModifica

Xubuntu è un sistema basato su Ubuntu e questa è una garanzia. Tuttavia Xubuntu ha dimostrato di essere inaffidabile, anche se vi è un rimedio. Ma occorre pensare che gli utenti che si affacciano al mondo Linux non possono risolvere immediatamente guai come quelli capitati a me e questo potrebbe portarli a decidere di abbandonare. Sarebbe importante che Xubuntu ereditasse tutta la forza, l'amichevolezza e la affidabilità del suo illustre progenitore.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale